Mobile made in Italy, italiani sempre più connessi

connessioni-mobile-italia

Gli italiani sono un popolo di navigatori internet da mobile! Questa è la fotografia scattata dall’ultimo report di Cisco Consulting Services che raffigura un “italiano medio” sempre connesso al web da personal computer oppure da dispositivo mobile: oltre l’80% ha un computer portatile, il 73,5% usa lo smartphone per connettersi e il 35,6% possiede un tablet. Com’è facile intuire, il pubblico giovanile è più propenso all’utilizzo del web con i ragazzi sempre più connessi ai social network come Facebook.

E mentre in Italia spuntano report che parlano della riduzione del cosiddetto digital divide dall’idagine del Censis, invece si conferma il ruolo predominante di un altro media tradizionale: la televisione. Il tubo catodico continua ad avere un pubblico che praticamente corrisponde al totale della popolazione: +8,7% di utenza complessiva per le tv satellitari rispetto al 2012, +3,1% la web tv, +4,3% la mobile tv.

L’uso dei cellulari aumenta a vista d’occhio (+4,5%), per merito soprattutto degli smartphone che danno la possibilità di connettersi sempre al web in qualsiasi luogo ed ambito (+12,2% in un solo anno), la cui utenza è ormai arrivata al 39,9% degli italiani.

Gli internauti, dopo il rapido incremento registrato negli ultimi anni, si assestano al 63,5% della popolazione con i quotidiani online in crescita dello (+0,5%), così come gli altri portali web di informazione, che stanno sull’1,3% di lettori in più rispetto al precedente anno. Dal suddetto report, inoltre, si evince una ripresa anche dei media un pò più vecchi, come per esempio i libri, la cui lettura aumenta di 2,4 punti percentuali. Gli e-book, invece, raggiungono la quota del 5,2% che non pare ancora sufficiente per poter parlare di fenomeno oppure di movimento.

Per continuare la nostra indagine possiamo dire che tra i giovani, la quota di utenti della rete arriva al 90,4%, mentre gli anziani si fermano ad un punteggio di 21,1%. Di questi soggetti, il 75,6% è iscritto a Facebook, contro appena il 9,2% degli utenti non più giovani; il 66,1% degli under 30 usa lo smartphone, contro il solo 6,8% degli over 65. Mentre per concludere i giovani che guardano la web tv sono il 49,4% e il 20,6% dei giovani ha già un tablet.