E-commerce, l’identikit del consumatore ideale

e-commerce-acquirente-ideale

E-commerce

Stiamo parlando di un soggetto di sesso maschile che ha 45 anni ed abita in comuni inferiori ai 45mila residenti. Questo è l’identikit del consumatore che acquista onine, mentre il profilo del compratore offline risponde a quello di una donna oltre i 45 anni di età, sposata e residente in comuni al di sopra dei 40mila abitanti. In questo momento, grazie ai dati sull’e-commerce in Italia nel 2013, registra una crescita del 15% con un fatturato di 12.6 mld di euro (dati Confcommercio).

Dalla stessa indagine emerge che più della metà dei consumatori (55,6%) dichiara di aver acquistato almeno una vota on line e nel 54,9% dei casi, ha cercato un prodotto su internet prima di acquistarlo in un negozio tradizionale.

Qui si identificano due profili consumatore: Ropo (Research online, purchase offline) che cerca i prodotti su internet e poi li acquista in negozio e il consumatore Topo (Try offline, purchase online) che prova i prodotti in negozio e poi li compra su internet perchè generalmente costano meno. Fra le ragioni che frenano gli acquisti on line (il 44,4% afferma di non aver mai acquistato on line) la principale è l’impossibilità di provare il prodotto (59,2%) segue la scarsa fiducia nei siti internet (53%) e la mancanza di interazione con il venditore/commesso (43,7%). Seguono: L’assenza di una connessione a internet (38,3%), l’impossibilità di portare via subito il prodotto (27,7%).

I timori di lasciare i dati della propria carta di credito scoraggiano il 23,8%, mentre il timore che il prodotto arrivi danneggiato o non conforme alla descrizione presente sul sito inibiscono il 23,1% degli utenti.