Email e QR Code sui tablet: gli strumenti di mobile marketing più utilizzati dai rivenditori

Secondo il sondaggio online condotto da Shop.org/Forrester Research Inc. sul settore della vendita al dettaglio, è risultato che l’email e il QR Code sono gli strumenti di marketing più utilizzati dai retailer.

I negozianti infatti hanno iniziato a prendere in considerazione il fatto che oltre 60 milioni di americani hanno un tablet o un dispositivo mobile, mezzi che influenzano notevolmente le vendite online.

Secondo la ricerca, il 49% dei rivenditori intervistati ha confermato che gli acquisti via web sono aumentati rispetto al 2011, precisamente del 3,2% sui tablet e del 1,5%  sugli smartphone.

Lo strumento di marketing più efficace per generare traffico sul sito web dai dispositivi mobili è l’email: otto commercianti su dieci infatti affermano che, oltre allo strumento di ricerca, gli utenti trovano il punto vendita tramite le informazioni contenute nella posta elettronica.

Un nuovo meccanismo integrato nel mobile marketing, che sta emergendo sempre di più come strumento per le aziende di tutte le dimensioni, è il QR Code.  Il 75% degli intervistati attesta che sta adottando il metodo di scansione del codice a barre e ne trae un guadagno. Il successo della tecnologia QR Code è attestata soprattutto nelle imprese di piccole o grandi dimensioni, mentre le aziende di media grandezza affidano l’ottimizzazione delle vendite soprattutto alla mail.

Il Direttore Esecutivo di Shop.org ha affermato che i retailer devono continuare a cercare modi unici per elevare il loro marchio in un mercato così competitivo. I dispositivi mobili offrono la soluzione perfetta a questo problema, con la possibilità di creare applicazioni specializzate, aumentare le vendite web e creare un’esperienza di shopping coinvolgente e conveniente.

Con la crescita dell’utilizzo dei tablet, i commercianti cominceranno a pianificare le strategie di vendita esaminando i loro clienti dai comportamenti e dai modelli di acquisto. Infatti, gli intervistati hanno affermato che quest’anno il 3,9% del loro budget totale di marketing interattivo verrà dedicato alla pubblicità su mobile, misurando poi la risposta dei consumatori.

Ci si aspetta quindi che i rivenditori inizino a investire di più sul canale dei dispositivi mobili, per creare un collegamento nuovo ed efficace tra la marca e gli acquirenti.