Mobile Advertising: nuovi insight dal mercato

Il nuovo report di JiWire, mobile audience media company con sede a San Francisco, svela l’efficacia dei messaggi pubblicitari nelle applicazioni mobile. Oltre la metà (52%) degli intervistati ha interagito negli ultimi 30 giorni con pubblicità legata alle applicazioni degli smartphone, e il 18% ha effettuato un regolare acquisto.

Sono solo alcuni dei trend emersi dal report pubblicato di recente che esamina l’uso dei device, l’adozione del Wi-Fi da parte dei consumers, e le loro preferenze per quanto riguarda i contenuti e la distribuzione dell’advertising.

L’obiettivo del report è mettere in evidenza i trend di mercato utili per i marketer. La JiWire On-The-Go Audience Research mostra che gli user rispondo con maggiore frequenza a messaggi pubblicitari gratuiti e di tipo location-based. Gli altri trend emersi svelano che:

  • il 40% spende oltre un’ora al giorno nell’uso delle apps e ha una media di 22 applicazioni sul proprio mobile device.
  • il 76% preferisce le applicazioni free che abbiano contenuti pubblictari, piuttosto che pagare una fee
  • l’84% con molta probabilità entrerebbe in interazione con un contenuto rilevante rispetto alla location in cui si trova
  • il 53% vorrebbe condividere la propria posizione per ricevere contenuti ancora più rilevanti

Il report di JiWire mostra per la prima volta che mettendo a confronto iPhone e iPod Touch, la richiesta di contenuti è nettamente maggiore a favore del primo. la piattaforma di Google, Android, ha visto una crescita fortissima, Il 44%, rispetto al report precedente e continua ad essere il secondo sitema operativo più popolare.

Android e Symbian mostrano la crescita più forte guadagnando il 211% di quota di mercato mentre tutti gli altri sistemi operativi hanno fatto registrare un calo.

L’iPad ha avuto un impatto immediato sull’uso del Wi-Fi, rinforzando la proliferazione di laptop e mobile phones registrata nel report precedente.

L’uso del Wi-Fi continua a crescere, il 15,8% in più rispetto all’ultimo  quadrimestre. I driver di crescita sono le nuove location, il maggior numero di dispositivi abilitati al wi-fi e un crescente numero di punti di accesso free.

Nello specifico, l’uso del wi-fi nei caffè è cresciuto di più del 50% rispetto al report precedente. Il numero dei punti di accesso pubblici ha sperimentato una crescita annuale del 20% facendo un confronto tra Q1 2009 e Q1 2010. Il recente report di JiWire si basa sui dati di circa 285.000 location wi-fi pubbliche e su un database di 2030 intervistati selezionati a caso tra gli users del canale wi-fi di JiWire tra marzo e aprile 2010.