Internet in Toscana, verso la banda ultralarga?

-toscana-banda-larga

Anche la Toscana sta cercando di favorire l’introduzione e diffusione della banda larga in Regione e proprio per questo, il 24 gennaio avrà luogo una consultazione pubblica avviata dalla Regione Toscana per individuare l’attuale stato di diffusione dei servizi a banda ultra-larga ed i piani di sviluppo per il triennio 2014/2016, lungo il trittico tra Firenze-Pisa-Livorno. Questo è un tentativo delle istituzioni pubbliche locali di individuare, con gli operatori delle telecomunicazioni, le possibilità di sviluppo della banda larga toscana.

Con la diffusione delle nuove tecnologie per la rete e il web, come il proliferare delle connessioni wi-fi tra bar e ristoranti, anche la Regione Toscana vuole capire quali sono le reali possibilità per gli operatori di sviluppare la banda larga. Infatti, con una consultazione obbligatoria, iniziata a metà dicembre e richiesta dalla legge europea sugli aiuti statali, entro pochi mesi si passerà ad un intervento concreto da parte della Regione.

La Toscana ha raggiunto sulla banda larga da rete fissa la copertura del 97% della popolazione in rapporto al 98% del dato nazionale, mentre il prossimo obiettivo è garantire la più ampia diffusione della banda ultralarga, grazie all’aiuto della Regione agli operatori. L’obiettivo prioritario individuato sono le aree industriali sull’asse viario Firenze/Pisa/Livorno. Per ognuna delle 47 aree gli operatori di telecomunicazione dovranno indicare le caratteristiche dei rispettivi piani di sviluppo.