Apple Watch, il settore travel non si fa attendere

blog-apple watch e travel-20150430

Nonostante la diffusione di Apple Watch sia partita un po’ in sordina, la corsa per un posto in prima fila nell’universo del mela-orologio vede i maggiori siti di turismo e le maggiori catene alberghiere pronti ciascuno con la propria app. L’ultimo nato in casa Apple fa parte di una lunga sequenza di device indossabili per cui il settore travel si è già mosso con app dedicate; poi, addirittura, colossi come Booking.com sono usciti sul mercato con un’applicazione per Apple Watch (Booking Now) ancor prima che l’orologio apparisse nei negozi.

Grandi catene alberghiere come Accor e Starwood hanno pensato di modificare i loro standard, adattandoli ai nuovi dispositivi portatili: in un futuro non lontano si potrà aprire la porta della propria stanza d’albergo con lo smartphone o lo smartwatch, sia che funzioni con iOS che con Android.

In questo settore, quello dei viaggi, la parola d’ordine è giocare d’anticipo, e soprattutto seguire i viaggiatori; Stuart Frisby, Principal Designer di Booking.com, commenta sulla app Booking Now: “L’app Booking Now per Apple Watch è stata ideata per soddisfare la tendenza sempre più crescente ad effettuare viaggi last minute e on-demand e, allo stesso tempo, per offrire un’esperienza su misura e semplificata su quello che può essere considerato il computer più personal mai realizzato prima.”

Per dimostrare di non essere da meno Expedia, l’altro grande gigante dei portali turistici, fa uscire una applicazione lo stesso giorno dell’uscita di Apple Watch, in grado di seguire il viaggiatore in tutto il suo tragitto, con aiuti, informazioni sul volo, sugli hotel prenotati, su tutte le tappe del viaggio inserite in memoria prima di partire.  Quella di Expedia, un’app che parta dal concetto di gestione completa del viaggio e che non dia solo input iniziali,  sarà certamente l’incubatrice di future app che diventeranno la guida interattiva dei sogni, sempre consultabile: poco spazio occupato, un mondo di informazioni, nessuna necessità di riporre l’ingombro nello zaino.